mer 22 giu

|

Castelnuovo D'elsa

FAVOLACCE

Decidiamo di raccontare quattro archetipi legati a fiabe immortali. Biancaneve, Gretel, Cenerentola e Alice ci svelano il loro lato oscuro attraverso quattro monologhi-confessione.

I biglietti non sono in vendita
Scopri gli altri eventi
FAVOLACCE

Orario & Sede

22 giu, 21:30

Castelnuovo D'elsa, Piazza Santa Barbara, 50051 Castelnuovo D'elsa FI, Italia

Info sull'evento

I personaggi vengono presentati nei loro momenti più duri e dolorosi. È come se il pubblico sbirciasse dal buco di una serratura che dà sul lato reale delle vite, tutt’altro che da favola, delle protagoniste. Non incarnano nessuna eroina dalle doti invincibili, né eleganti principesse sorridenti e posate, o tantomeno antagoniste arrabbiate e senza scrupoli. Il loro animo non ha un’accezione assoluta, non sono mai totalmente buone o totalmente cattive. Scoprendo le loro ferite aperte mostriamo un’umanità sanguinante e cruda, che ha più a che fare con il reale che con le fiabe da cui provengono. Proiettiamo i quattro personaggi nell’oggi: e se Biancaneve non volesse essere salvata? E se tutte le protagoniste fossero persone comuni costrette ad una vita ai margini della nostra società?

Il principale oggetto di scena che intendiamo utilizzare è una poltrona che cambia direzione ad ogni cambio di personaggio. Modificando l’angolazione della poltrona, presentiamo un nuovo scorcio sulla loro vita che diventa metafora di una realtà che si modifica in base alla prospettiva dalla quale si guarda. Non esiste una verità oggettiva ma solo differenti punti di vista.

Presentiamo quattro riscritture contemporanee e distopiche, per affrontare le tematiche sensibili dell’oggi quali la solitudine, la violenza di genere, la diversità, la rabbia che infiamma. Non mancheranno le confessioni dolorose ma alternate da sfoghi tanto sinceri quanto bizzarri, ironici e a volte, dai tratti leggermente caricaturali.

Vivremo un viaggio “al fondo della notte” che ci invita a riflettere sui nostri limiti, sui nostri sogni infranti. Senza happy end. Nessuno visse felice e contento…perché le nostre sono Favolacce.

Condividi questo evento